Leopoldo Nuti

Docente, Università Roma Tre

è Professore Ordinario di Storia delle Relazioni Internazionali e Coordinatore del Dottorato di Ricerca. È condirettore del Nuclear Proliferation International History Project e dal 2014 al 2018 è stato Presidente dell’Associazione Italiana degli Storici Internazionali.

È stato studente Fulbright, NATO Research Fellow, Jean Monnet Fellow presso l’Istituto Universitario Europeo, Research Fellow presso il CSIA, Università di Harvard, Research Fellow for the Nuclear History Program, Senior Research Fellow presso il Norwegian Nobel Institute, Visiting Professor presso l’Institut d’Etudes Politiques di Parigi e Public Policy Scholar presso il Centro W. Wilson.

Tra i suoi libri ricordiamo L’esercito italiano nel secondo dopoguerra, 1945-1950. Importanza e limiti della presenza americana in Italia (Roma: Laterza, 1999), e La sfida nucleare. La politica estera italiana e le armi nucleari, 1945-1991 (Bologna: Il Mulino, 2007). Come redattore, le sue pubblicazioni più recenti sono La crisi degli euromissili e la fine della guerra fredda (Stanford: Stanford