NewsEvents

Cooperazione culturale e visione europeista: la Germania conferisce l’Ordine al Merito a Orlando e Bolaffi

todayJuly 8, 2021 39

Background

Le relazioni bilaterali tra Italia e Germania sono state costellate da due onorificenze straordinarie, conferite dalla Repubblica Federale della Germania a due cittadini italiani.

Il giorno 5 luglio 2021, l’Ambasciatore della Repubblica Federale della Germania Viktor Elbling ha consegnato l’Ordine al Merito della Repubblica Federale della Germania al Professore Leoluca Orlando, Sindaco della Città di Palermo. La cerimonia si è svolta presso la residenza dell’Ambasciatore Elbing, la bella Villa Almone.

La ragione di un riconoscimento così eccezionale emerge dall’esperienza accademica e politica: Orlando ha studiato presso l’Università di Heidelberg e si è distinto per il suo impegno nella cooperazione culturale italo-tedesca nell’ottica di una visione europeista. Il fatto che il Goethe Institut abbia scelto Palermo come prima sede in assoluto nel mondo per un istituto culturale dimostra il grande legame che gli studi e le attività di Orlando hanno saputo forgiare.

Il merito risiede anche nell’attività politica di Orlando e che ha sempre lottato per un‘Europa unita, più forte, improntata ai valori democratici. Ma è un’onorificenza che come lui stesso ammette viene data anche al cammino culturale e spirituale della città di Palermo che conferma il proprio ruolo strategico di connessione tra il Mediterraneo e la Mittel-Europa.

Anche un altro luminare italiano, esperto di studi germanici, Il Prof. Angelo Bolaffi ha ricevuto dall’Ambasciatore Viktor Elbling, l’Ordine al Merito della Repubblica Federale di Germania. Già nel 2020, il Presidente Federale Frank-Walter Steinmeier aveva conferito al Prof. Bolaffi l’Ordine al Merito nel grado di Cavalierato, per i suoi particolari meriti riguardanti la Repubblica Federale di Germania. Infatti il Prof. Bolaffi ha dedicato la sua vita agli studi di filosofia politica diventando uno dei grandi esperti del mondo tedesco. Docente di filosofia politica alla Sapienza, dal 2007 al 2011 è stato Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Berlino. E’ autore di numerosi saggi come Il Sogno tedesco (Donzelli, 1993), Il modello Germania, l’Italia e la crisi Europea (Donzelli, 2013) e Calendario civile europeo (Donzelli, 2019).

Si possono considerare due riconoscimenti eccezionali, che partecipano attivamente ai rapporti diplomatici tra i due paesi, entrambi pronti alla ricostruzione post-crisi e lanciati verso il rafforzamento dell’identità europea.

Written by: Dario Fuoco

Rate it

Previous post

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *