Arturo Varvelli

Background

Arturo Varvelli

Direttore ECFR Roma e Senior Policy Fellow

Arturo Varvelli è Direttore dell’ufficio di Roma e Senior Policy Fellow presso lo European Council on Foreign Relations. I suoi interessi di ricerca comprendono la geopolitica e gli affari internazionali, le relazioni internazionali della regione del MENA, le relazioni UE-MENA, la politica estera italiana verso il MENA e i movimenti terroristici transnazionali che colpiscono l’area. Il suo focus principale è la Libia, un paese nel quale ha lavorato allungo, occupandosi di politica interna ed estera ed in particolare delle relazioni Italia-Libia.

In precedenza, Varvelli ha lavorato come Co-Direttore del MENA Center e come Direttore del Terrorism Programme presso l’Istituto Italiano per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI). Presso l’ISPI ha lavorato al coordinamento scientifico del “Rome MED – Mediterranean Dialogues” organizzazio da ISPI e dal Ministero Italiano degli Affari Esteri. Inoltre, è stato professore di Storia e Istituzioni del Medio Oriente all’Università IULM di Milano e Visiting Fellow presso la Fondazione Europea per la Democrazia (EFD).

Varvelli ha conseguito un Dottorato di ricerca in storia internazionale presso l’Università degli Studi di Milano e un diploma post-dottorato presso la Fondazione CRT di Torino. Ha preso parte a progetti di ricerca finanziati dalla Camera dei Deputati e dal Senato italiano, dal Ministero degli Affari Esteri Italiano e dal Parlamento e Commissione Europea. Nel 2015, è stato scelto dal Dipartimento di Stato Statunitense per prendere parte al Programma International Visitor Leadership.

Il suo primo libro, “L’Italia e l’ascesa di Gheddafi (2009), si focalizza sulle relazioni italo-libiche, mentre il successivo libro, pubblicato in collaborazione con l’Atlantic Council e il Brookings Institutions, si occupa di Libia e delle proiezioni in politica estera del MENA. Nel 2018, ha preso parte al working group del Brooking Institutions sulla crisi libica.